tennisIl tennis come esperienza religiosa rappresenta un saggio sotto forma di reportage giornalistico o, se lo preferite, un pezzo da rivista tecnica sotto forma di saggio che DFW ha dedicato allo sport che più di tutti lo ha intrigato in gioventù, e grazie al quale ha sempre potuto giustificare la grande bandana che portava sulla testa. In realtà si tratta di due saggi, il primo dei quali mette in evidenza il business che ruota attorno ai grandi eventi tennistici del Grande Slam ed in particolare quelli americani (Flushing Meadows), mentre il secondo prende Roger Federer e ne innalza le lodi fino all’olimpo degli sportivi di tutti i tempi.
Per chi ama il tennis si tratta di un piccolo volume interessante e ben strutturato, per gli amanti di Wallace un’altra occasione a dimostrare la capacità di questo grande autore nel saper scrivere praticamente di qualsiasi cosa con una pienezza e una consapevolezza che è difficile riscontrare così allargata in altri autori contemporanei. Per chi ama sia il tennis che DFW un libro imprescindibile.